Morte

Ufficio di competenza:
Servizi demografici

Denuncia.
La dichiarazione di decesso avvenuto sul territorio comunale deve essere fatta da un familiare del defunto o da un loro delegato entro le ventiquattro ore successive al decesso.
Sono necessari:
Dichiarazione di accertamento di morte redatto dal medico necroscopo;
Scheda statistica ISTAT redatta dal medico necroscopo o dal medico curante.
L'ufficio di stato civile provvede successivamente ad aggiornare i dati nell'archivio anagrafico e a trasmettere l'atto di morte ad altro Comune nel caso in cui il deceduto non sia residente nel Comune.

Concessione cimiteriale.
In caso di morte sono previsti i seguenti tipi di sepoltura:
- tomba di famiglia - scadenza concessione 99 anni;
- loculo- scadenza concessione 30 anni (Il loculo viene concesso solo in presenza di salma)
- ossario - scadenza concessione 30 anni
- campo comune - scadenza concessione 20 anni.
Le spese per la tumulazione e inumazione, sono a carico dei familiari. Il pagamento delle spese deve essere effettuato presso la Tesoreria Comunale.

Cremazione.
In caso di decesso la salma può essere cremata. Il comune non è dotato d'impianto di cremazione, pertanto la salma dovrà essere trasportata a cura dei parenti presso l'impianto.
La cremazione del cadavere è comunque subordinata all'autorizzazione del Sindaco del Comune in cui avviene il decesso ed il costo del servizio è a completo carico del richiedente.
Cosa occorre
1) Documento nel quale sia espressa la volontà della cremazione ovvero:
- Testamento olografo o depositato presso un notaio
- In assenza di volontà contraria del de cuius, autodichiarazione del coniuge o parente più prossimo, dal quale risulta di essere a conoscenza della volontà del defunto
- Dichiarazione di volontà di essere cremato, in carta libera, datata e sottoscritta di proprio pugno dall'iscritto ad una associazione riconosciuta cha abbia tra i propri fini quello della cremazione;
2) Certificazione ai sensi dell'art. 79 del DPR 285/90 redatta dal medico curante/necroscopo;
3) Nei casi di morte improvvisa o sospetta occorre la presentazione del nulla osta dell'Autorità giudiziaria, Il Regolamento di Polizia Mortuaria del comune di Charvensod, oltre ad elencare le varie autorizzazioni necessarie alla cremazione, disciplina le modalità di conservazione e dispersione delle ceneri.

Funerale.
Dopo aver concordato con il Parroco la data e l'orario del funerale bisogna rivolgersi all'Ufficio di Stato Civile per comunicare il tipo di sepoltura (inumazione, tumulazione o cremazione). L'ufficio provvederà inoltre ad avvisare sia la polizia municipale sia i vigili del fuoco volontari per l'organizzazione del servizio di viabilità.
L'ufficio di stato civile rilascerà il regolare permesso di seppellimento e in caso di decesso nel Comune e sepoltura fuori dal territorio comunale redigerà la pratica di trasporto salma.

Richiesta concessione di tombe, loculi, fosse, ossari e regolamento di polizia mortuaria.