Comunicato stampa: Consiglio comunale del giorno 11 aprile 2017

14/04/2017

Martedì 11 aprile si è svolta la prima seduta del 2017 per il Consiglio comunale di Charvensod.

Il sindaco Ronny Borbey ha aperto i lavori comunicando che, il 29 dicembre, si sono svolte le celebrazioni per la ricostituzione del Comune in seguito alla soppressione fascista, durante le quali è stato proiettato il cortometraggio realizzato dal regista Alessandro Stevanon e la compagnia teatrale Le Digourdì, "ammesso al Susa Film Festival, ciò che è motivo di soddisfazione per tutta la nostra comunità", ha commentato.

Il 27 marzo è iniziata la nuova raccolta rifiuti con i seminterrati gestita dall'Unité des Communes valdôtaines du Mont-Émilius e "auspichiamo che tutti collaborino per l'efficienza del servizio che ci potrà portare alla riduzione della tariffa", ha affermato il sindaco.

Il 18 aprile inizierà invece la gestione dei tributi nell'ufficio unico dell'Unité, con apertura al pubblico dal 2 maggio. I residenti riceveranno le informazioni necessarie, tramite comunicazione scritta inviata tramite posta dall'Unité. Nel comune sarà garantito, per i primi tempi, un front-office due mattine alla settimana.

Il sindaco ha poi annunciato che Eva Viérin ha rassegnato le dimissioni da assessore alla cultura e alle politiche sociali, per motivazioni personali e familiari. "Dopo quasi due anni di mandato svolto

con impegno e in seguito a una riflessione meditata e sofferta, restituisco le mie deleghe", si legge nella lettera di dimissioni. A sostituirla sarà Francesca Lucianaz. "Prendiamo atto della decisione, anche se ci dispiace che non completi il mandato. Ci troviamo in un momento amministrativo difficile, ringrazio l'assessore uscente per l'impegno dimostrato e per l'aiuto che ha saputo dare, grazie anche alla sua pregressa esperienza amministrativa, alla nuova Giunta. Viérin rimarrà attiva come consigliere e questo dimostra il suo attaccamento al territorio e all'Amministrazione", ha commentato Borbey.

Ad annunciare l'intenzione di dimettersi dal Consiglio è poi stato il consigliere della lista di minoranza Lista Civica Libres de... Voter Libera-mente Silvano Bianquin, anch'egli per motivazioni personali. "Formalizzerò al più presto il tutto", ha affermato.

Trattata in seguito, con soddisfazione parziale dei proponenti, l'interrogazione del gruppo consiliare di minoranza inerente l'installazione dei contenitori seminterrati per il conferimento dei rifiuti solidi urbani in località Capoluogo, nei pressi del nuovo edificio scolastico. "Vorremmo sapere con quale atto è stata concessa la variante per la realizzazione dell'opera e perché la concessione dei lavori è stata fatta prima di avere un'autorizzazione ufficiale", ha esposto il consigliere Patrick Ronzani. "Inoltre, non siamo d'accordo con la nuova collocazione dei contenitori, che oltre a portare via ulteriori posti auto dal parcheggio creeranno difficoltà di accesso alla scuola", ha aggiunto Ronzani.
Ha risposto l'assessore all'Urbanistica e ai lavori pubblici Pierre Savioz, il quale ha precisato che "la committenza dell'opera e la responsabilità sono dell'Unité, che gestisce interamente il servizio dei rifiuti. Il Comune ha proposto delle modifiche, ma gli atti autorizzativi sono stati eseguiti dall'Unité. Ci siamo confrontati prima delle feste natalizie con la direzione lavori e la Giunta ha preso atto della variazione, che ha delocalizzato di circa 20 metri la zona inizialmente prevista. I cambiamenti apportati al progetto iniziale sono stati apportati anche alla luce del totale rispetto delle normative stradali: le strisce non erano a norma, la corsia di marcia era troppo stretta". 

I lavori sono proseguiti con la trattazione dell'interpellanza, con soddisfazione della minoranza proponente, in merito allo stato di avanzamento dei lavori per la costruzione della strada Terre Blanche-Château con parcheggio interrato annesso. "Nel 2006 è stata approvata la progettazione preliminare, nel 2010 quella definitiva; vorremmo sapere a che punto si trovano le varie fasi di realizzazione, per quale motivo si sono verificati dei ritardi, quali sono le tempistiche previste per il collaudo e quali interventi sono stati previsti per le infiltrazioni d'acqua  erificatesi. Inoltre, ci risulta che qualcuno stia già utilizzando il parcheggio, anche se non consentito", ha spiegato il consigliere di minoranza Cristina Busa.
L'assessore Savioz ha riferito che "il collaudo è in corso, la fine dei lavori, all'inizio prevista per la fine del 2015, è stata  rorogata e conclusa il 17 maggio 2016. A settembre è stato verificato l'impianto elettrico, eccetto l'ascensore perché non ancora alimentato da energia elettrica. A ottobre si sono svolte altre due visite di collaudo. A dicembre è stato redatto il verbale di presa in consegna provvisoria della adiacente, ma la Deval doveva ancora allestire una cabina elettrica (a servizio anche dell'abitato) intercettando la linea dai pali della bassa tensione, ma doveva ancora ottenere il parere dell'Enac, pervenuto solo un mese e mezzo fa. Ora si sta procedendo, ma il parcheggio non può essere utilizzato finché non ci sarà la luce. Siamo in itinere per consegnare tutta la documentazione, tra un mese si realizzerà la cabina, quindi completeremo i vari passaggi e renderemo fruibile la struttura. Abbiamo provveduto anche a far fronte alle infiltrazioni".

Approvate in seguito all'unanimità le schede per la verifica annuale degli equilibri funzionali del Piano regolatore generale.

Approvate invece con l'astensione della minoranza le modalità e le tariffe per la fruizione dei beni comunali nel 2017, che "non cambiano rispetto all'anno scorso. I beni comunali messi in affitto sono al momento il campetto di Bellevue e il salone di Plan Félinaz", ha precisato il sindaco, così come le tariffe, le percentuali di copertura e le aliquote dei servizi e dei tributi comunali (Tosap, imposta di soggiorno, diritti cimiteriali, servizio idrico, pubbliche affissioni, refezione scolastica, discarica, diritti di segreteria dell'ufficio tecnico, Imposta unica comunale). "L'Imu e la Tasi rimangono invariate; per la Tari è aumentata la tariffa fissa ma è diminuita quella variabile, con oscillazione è minima", ha puntualizzato Borbey.

Approvate, con voto contrario della minoranza, le indennità di carica per gli amministratori, rimaste invariate rispetto al 2016. "Ancora una volta manifestiamo la nostra contrarietà rispetto la vostra decisione di versare il massimo previsto ai consiglieri, ossia 75 Euro a gettone, anziché il minimo, 43 Euro. È vero che avete diminuito l'indennità del sindaco, ma sarebbe bello diminuire anche questi compensi", ha spiegato il consigliere di minoranza Riccardo Tesio.

Più di un'ora di discussione è stata dedicata alla discussione del Documento unico di programmazione 2017/2019, approvato con il voto contrario della minoranza.
"Il documento presenta due sezioni, una strategica e una operativa, impostate sui tre anni di riferimento, e una ventina di missioni, che sono gli obiettivi che l'Amministrazione si prefigge. Nonostante le difficoltà, abbiamo cercato di agire con metodo, razionalità e modestia, per consentire una gestione oculata della cosa pubblica - ha spiegato il sindaco -. Nella parte operativa si analizza il Bilancio di previsione, che pareggia sulla cifra di 5.096.000 Euro. La politica fiscale è rimasta invariata e non sono previsti nuovi mutui. Per quanto riguarda gli investimenti, valuteremo nuovi bandi per liberare risorse in favore di varie iniziative, come quelle portate avanti dalle associazioni territoriali. 16mila Euro sono stati inseriti per completare l'impianto di video sorveglianza, sono previsti investimenti per le scuole, per immobili materiali, per il servizio di trasporto scolastico e per la mensa, che comporterà una spesa di circa 97mila Euro. 5mila Euro saranno da destinare alla parrocchia per la creazione di un museo del tesoro; 3mila Euro saranno dati a sostegno delle attività della biblioteca; continueranno il sostengo a sport e il tempo libero e contributi alle associazioni sportive locali. 30mila Euro sono stati previsti per il rifacimento del campetto Bellevue del capoluogo e la sostituzione delle reti del campo da calcetto di Plan Félinaz. Abbiamo intenzione di valorizzare la parte alta del Comune per favorirne l'afflusso turistico, con interventi di manutenzione al Rifugio Arbolle contro le infiltrazioni d'acqua: il costo complessivo ammonta a circa 108mila Euro, 30mila dei quali saranno coperti da un contributo. 7mila Euro saranno stanziati per la sostituzione di arredi urbani, nella fattispecie dei giochi dell'area verde, e altri fondi saranno destinati alle Corvée per la manutenzione del territorio. Con il contributo del Bim, procederemo al rifacimento dell'acquedotto della parte alta. L'Amministrazione continua a puntare sul progetto di promozione territoriale per favorire lo sviluppo turistico, economico e produttivo del comune".
"Il procedimento per il Dup è definito da una precisa normativa e, se si apportano modifiche, vanno rispettate certe tempistiche - ha puntualizzato il consigliere di minoranza Tesio -. Il documento è stato approvato dalla Giunta il 23 marzo, anche se il termine di legge era il 28 febbraio, e viene presentato oggi con il Bilancio, impedendo i poteri del Consiglio di visionarlo. Inoltre, il testo di marzo è diverso da quello di oggi ma, visto che gli emendamenti sono di stretta competenza del Consiglio, non sono ammissibili. Chiediamo quindi di approvare il Dup di marzo e rinviare ulteriori modifiche a un'altra data, dandoci il tempo di esaminare meglio il Bilancio. Sappiate che interpelleremo anche la Corte dei conti per verificare meglio il vostro operato".
A nulla è valso il tentativo del revisore dei conti di rassicurare i consiglieri di minoranza: "contenuti del Dup non sono stati cambiati, le variazioni del testo sono state minime, sono state aggiunte solo alcune frasi esplicative, peraltro nemmeno obbligatorie". "Tra l'altro oggi stiamo discutendo la bozza del Dup, che il consiglio è chiamato ad analizzare, eventualmente emendare poi votare. Questa è la sede per essere propositivi, rispetto a un testo che avete a disposizione da dieci giorni e che non vi è quindi stato consegnato oggi, entrando nel dettaglio della destinazione delle risorse e, eventualmente, chiedere di destinare le cifre in maniera diversa. Inoltre, ulteriori cambiamenti si potranno apportare in corso d'anno", ha puntualizzato il sindaco Borbey, aggiungendo: "non è stata cambiata ma sono stati corretti refusi e specificati meglio alcuni passaggi attinenti alla parte letterale, per meglio illustrare i contenuti finanziari, espressi da cifre".
Il gruppo di minoranza, non ha abbandonato la propria posizione: "non abbiamo la certezza che queste modifiche siano a norma", ha commentato il consigliere Busa. Dopo aver chiesto alcune delucidazioni sui vari punti, la minoranza si è astenuta dal voto.

Approvato con astensione della minoranza anche il successivo punto all'ordine del giorno, ossia il Bilancio di previsione triennale 2017-2019, trattato brevemente in quanto già esaustivamente analizzato in precedenza.

I lavori si sono concluso con l'approvazione di una modifica al regolamento edilizio comunale in merito alla pendenza massima delle rampe di accesso; con l'adozione di due varianti non sostanziale al Piano regolatore generale relative a immobili specifici e con l'approvazione della convenzione per il progetto straordinario di lavori di utilità sociale presso i Comuni dell'Unité des Communes vald?taines Mont-Emilius nell'anno 2017.