Comunicato Stampa: Consiglio comunale del 26 settembre 2017

28/09/2017

Il Consiglio comunale di Charvensod si è riunito martedì 26 settembre e, dopo la consueta lettura e approvazione dei verbali della seduta precedente, si è aperto con le comunicazioni del sindaco, Ronny Borbey, che ha raccontato come l’estate sia stata caratterizzata dal primo appuntamento con la rassegna CharvARTE e dalla riproposizione delle visite guidate ai Santuari e alle Cappelle.
Ha poi aggiunto che è quasi terminato l’intervento per la riqualificazione del Rifugio di Arbolle e ha concluso ricordando che, mercoledì 27 settembre, si svolgerà l’esercitazione di Protezione civile della Becca di Nona.
È poi subito stata discussa la proposta-progetto della Consulta comunale dei ragazzi inerente l’attività condotta nell’anno scolastico 2016/17. Le richieste all’Amministrazione erano state formulate in giugno e la Giunta si era presa il tempo necessario per dare risposte concrete. I quesiti degli alunni e degli insegnanti delle scuole primarie di Plan Félinaz e del Capoluogo riguardavano la sicurezza stradale, l’allestimento delle aree giochi e degli spazi destinati alla pratica dei vari sport. Il sindaco, Ronny Borbey, ha risposto di aver già dato attuazione alla riqualificazione di alcune aree (nuovo tappeto erboso per il calcetto e telo per il fiolet, ma anche nuovi giochi per i giardini scolastici e municipali) ma che buona parte degli interventi richiesti ricade su strade regionali e, conseguentemente, sono stati avviati i confronti necessari per dar seguito alle richieste. Il quesito più pressante riguardava la nuova scuola del Capoluogo. “Come potete vedere anche voi - ha detto Borbey - la struttura è pronta. Mancano alcuni interventi di rifinitura e i collaudi. A breve vi inviteremo per una visita e, a quel punto, potrò essere più preciso rispetto all’apertura”. In conclusione, il sindaco ha invitato le scolaresche a partecipare al concorso La Commune à l’école, che sarà bandito, a breve, dal Consiglio permanente degli enti locali: in questo modo la loro capacità progettuale potrà essere adeguatamente riconosciuta e premiata.
Salutati i giovani cittadini, i lavori consiliari sono proseguiti con l’interrogazione del gruppo Lista civica Libres de voter… Libera-mente in merito alla gestione dell’area sportiva Plan Félinaz. Le critiche formulate dal consigliere Cristina Busa riguardavano le modalità di manutenzione e gestione dell’area, partendo dal manto erboso, passando dai rifiuti e arrivando al decoro complessivo della superficie. “Si tratta di un’area che dovrebbe essere il fiore all’occhiello dell’attrattività ricreativa e sportiva di Charvensod - ha detto - e che invece è disertata dalla popolazione locale e da quella dei Comuni limitrofi. Non sarebbe il caso di rivedere la convenzione, magari anche cambiando il gestore?”. Il sindaco Borbey ha risposto che una serie di interventi di riparazione e migliorativi sono stati già realizzati in quanto già pianificati dall’Amministrazione. La gestione è affidata alla medesima società sportiva da molti anni e non è intenzione dell’Amministrazione rescindere la convezione in essere con l’ASD Charvensod, che è una società seria, disponibile e aperta al confronto con l’Amministrazione per migliorare la gestione dell’area sportiva. La convenzione in essere è stata siglata nel 2007 e deve essere aggiornata. Si procederà a farlo, chiarendo meglio responsabilità e doveri delle parti in causa. La minoranza si è detta soddisfatta della risposta e attende di conoscere i contenuti della nuova convenzione, che dovrà essere approvata dal Consiglio.
È quindi stata posta in approvazione la prima variazione al Bilancio di previsione 2017/19 e al relativo Documento unico di programmazione. Sono state registrate maggiori entrate e si è deciso di impegnare la quota libera dell’avanzo di amministrazione (44mila euro). Si potranno dunque sostenere maggiori spese per rinnovare il parco informatico dell’Amministrazione, per effettuare manutenzioni, per aumentare le utenze dell’illuminazione pubblica, per la promozione territoriale e turistica e per acquistare uno scavatore. In sede di voto, la minoranza si è astenuta pur condividendo la maggior parte degli interventi previsti.
I lavori si sono conclusi con la revisione straordinaria delle partecipazioni. La ricognizione ha evidenziato che il Comune di Charvensod possiede quote in Celva (1,19%), Inva (0,0098%) e L’Envers (34,6%) (la società con i Comuni di Gressan, Jovençan e Pollein che gestisce il plesso scolastico, il bocciodromo di Gressan, le farmacie di Charvensod e Pollein e il dispensario di Pila). “Intendiamo mantenerle perché garantiscono un servizio pubblico”, ha spiegato Borbey. Il consigliere di opposizione Riccardo Testo ha obiettato sull’opportunità di conservare la partecipazione in L’Envers, ipotizzando una maggiore redditività con la gestione diretta dei servizi in questione. Il sindaco Borbey gli ha risposto che tale attività non rientra fra quelle consentite all’ente. La revisione è stata dunque approvata all’unanimità.