Comunicato stampa: Consiglio comunale del 19 marzo

26/03/2015

Consiglio comunale Charvensod del 19 Marzo 2015

Tutto in uno. Un concentrato il Consiglio comunale di Charvensod tenutosi nel pomeriggio di giovedì 19 marzo. E' stato l'ultimo appuntamento degli amministratori eletti nel 2010, che hanno così concluso il loro quinquennio di legislatura, in quello che è stata la prima seduta del 2015, che ha visto condensato al suo interno i due documenti contabili di riferimento dell'Amministrazione comunale, il bilancio consuntivo 2014 ed il documento contabile preventivo riferito al 2015 e alle due annualità seguenti, 2016 e 2017. E' stato anche il momento del commiato del Primo cittadino Ennio Subet che, con una giustificata emozione, ha presentato all'Assemblea una applaudita e articolata relazione che ha concluso il suo percorso che l'ha visto guidare l'Amministrazione comunale di Charvensod per tre mandati, a partire dal maggio del 2000. "Un percorso di quindici anni come Sindaco - ha detto Subet - importante e gratificante, che mi ha permesso di crescere, conoscere ed apprezzare tante persone che mi hanno supportato e insegnato tanto. Dall'evento alluvionale dell'ottobre del 2000 che ha "battezzato" il mio esordio, dopo pochi mesi dall'insediamento, per proseguire con le tante iniziative ed interventi che hanno permesso a Charvensod di divenire quella che adesso è; una realtà, ben calata nel suo contesto, in grado di offrire servizi di livello ai suoi residenti, con i conti in ordine e, nonostante tutto, con un saldo attivo. Il mio augurio va a chi mi subentrerà, certo che metterà lo stesso impegno che personalmente ho dedicato alla cosa pubblica. Non sarà un percorso facile in quanto, proprio nell'ultimo periodo, amministrare un Comune è divenuto un esercizio sempre più complesso e tortuoso, ma grazie alla competenza dei dipendenti comunali, che ringrazio per quanto mi hanno supportato, potrà continuare ad essere una grande opportunità di crescita a servizio della comunità".

Riguardo i passaggi amministrativi, l'Assemblea ha votato i documenti accessori al bilancio di previsione, puntando a confermare le tariffe di competenza comunale. Solo la Tari, la Tassa sui Rifiuti, è andata incontro ad un aumento che grava sull'utenza nell'ordine del 20% rispetto all'anno passato, in virtù degli aumenti formalizzati dalla Comunità montana Mont Emilius che in forma associata, gestisce il servizio a favore dei dieci Comuni aderenti.

Confermate, senza importi in crescita, le indennità degli amministratori comunali che restano congelate dall'ormai lontano 1996.

Il bilancio di previsione ed il rendiconto finanziario 2014 sono stati approvati a maggioranza, con il voto di astensione dei due Consiglieri di minoranza presenti in aula che, da parte loro, non hanno attivato il dibattito limitandosi ad alzare la mano al momento del voto.

"Il bilancio di previsione 2015/2017 è un documento contabile di fine mandato e, come tale -ha precisato il Sindaco- tiene conto del fatto che dal prossimo mese di maggio il programma sarà ripreso, ed eventualmente modificato, dalla nuova Amministrazione. Ne deriva la scelta e la convinzione di non dover intraprendere cambiamenti forti che, economicamente, potrebbero condizionare la nuova amministrazione e gli anni finanziari che verranno. Per lasciare "mani libere" ai nuovi amministratori, non è stato impegnato l'avanzo di amministrazione, che garantisce un "tesoretto di partenza" di poco superiore ai 500mila euro. Il pareggio contabile, tra entrate e uscite, è di 3milioni 937mila euro. L'obiettivo principale, come per le ultime annualità, è destinare risorse per la nuova scuola del Capoluogo, per la quale si auspica un inizio dei lavori proprio in questo 2015. A fine 2014 la giunta regionale ha deliberato la destinazione di un contributo statale (non ancora certo) al comune di Charvensod per interventi aggiuntivi alle scuole del Capoluogo per un importo che supera di poco i 200mila euro. Con le ormai risicate risorse che si possono destinare agli interventi in conto capitale, l'Amministrazione ha deciso di destinare 80mila euro per la sostituzione della centrale termica del campo sportivo di Plan Félinaz, in un'ottica di risparmio energetico e, al contempo, un miglioramento in campo ambientale. Si interverrà anche destinando risorse, per un importo di 20mila euro, all'implementazione della videosorveglianza".

Riguardo il consuntivo 2014, già riportati i 538mila euro dell'avanzo di amministrazione, la gestione annuale è come sempre stata impostata sulla linea dell'attenzione e, dove possibile, alla riduzione delle uscite. Rispettato il sempre stringente patto di stabilità. Restano attivi dodici mutui, accesi negli anni per realizzare opere funzionali per la crescita del Paese, con un importo residuo attualmente di poco superiore ai due milioni di euro.

All'unanimità è stato poi votato il nuovo Statuto comunale, in adeguamento alla legge regionale numero uno del 19 gennaio 2015. La Giunta comunale, è così definito, risulterà costituita da Sindaco, vice Sindaco ed un massimo di tre componenti, con deleghe assessorili. Resta fissato il vincolo economico che, per quanto attiene il Comune di Charvensod, prevede due assessori.

Nella seconda parte dei lavori è stata votata all'unanimità la delibera che definisce l'ambito territoriale ottimale per l'esercizio obbligatorio di funzioni e servizi comunali attivando una collaborazione a due con l'Amministrazione comunale di Pollein; un passaggio che conferma lo stretto rapporto, le contiguità e le similitudini dei due territori. L'Assemblea ha poi compattamente approvato tre convenzioni quadro per l'esercizio in forma associata con il Celva, che da quest'anno si occuperà anche delle riscossioni coattive, con il Comune di Aosta e con l'Amministrazione regionale.