Assegno di maternità

Ufficio di competenza:
Servizi demografici

Ai sensi dell'art. 66 della legge 448/98, e relativi decreti attuativi, per le madri che non
beneficiano di trattamenti previdenziali di maternità a carico dell'INPS o di altri enti, è
possibile richiedere l'attribuzione dell'assegno di maternità, autocertificando quanto
richiesto dalla normativa. Per la redazione della pratica bisogna rivolgersi presso i centri di
assistenza fiscale autorizzati in convenzione.

L'erogazione del contributo è a carico dell'INPS e ogni anno il contributo viene rivalutato in
base all'indice ISTAT.

La domanda deve essere presentata, al Comune di residenza della madre, entro sei mesi
dalla nascita del figlio e sono richiesti i seguenti requisiti:

1. essere residenti nel Comune
2. essere cittadina italiana, comunitaria o cittadina extracomunitaria in possesso di
carta di soggiorno
3. rientrare nei limiti di reddito stabiliti dalla normativa.